DSC09036Anche se le feste, con i loro eccessi enogastronomici, ce le siamo da pochissimo lasciate alle spalle, se c’è da segnalare un posto che merita   allora non si può evitare di dargli la giusta attenzione, magari ipotizzando di andare a conoscerlo di persona alla prima occasione utile. La segnalazione di questo sabato è un po’ oltre l’alto Polesine, in territorio veronese, in pieno centro a San Bonifacio. La location è forse già conosciuta da qualcuno perché proprio qui a fianco si viene “in pellegrinaggio” in una famosa pizzeria da gourmet di cui magari parleremo in altra occasione. Questa volta parliamo di DeGusto Cuisine (www.ristorantedegusto.it  – Tel. 328.18.24.572 ), DSC09049un locale gestito dal giovane Matteo Grandi che ha trasferito qui la sua arte culinaria sviluppata dopo diversi anni di esperienza. Sveliamo subito una particolarità, forse unicità, del locale: la cucina è a stata studiata  “ a vista” non solo con riferimenti ai clienti, ma anche per i passanti del centro della cittadina veronese. La cucina dove la squadra di chef si avvicenda ai fornelli ha infatti due ampie pareti vetrate contigue che si affacciano da una parte direttamente  in strada,e dall’altra all’interno del locale. E’ per questo che può accadere di incrociare sul marciapiede alcuni passanti intenti a discutere tra di loro sulle preparazioni degli chef al lavoro. Premettiamo che Matteo propone una cucina molto attenta e ricercata. DSC09032 DSC09038Dagli antipasti al dolce la proposta dei menu è raffinata e sofisticata al tempo stesso. Parlando di riconoscimenti il ristorante ha appena incassato due importanti premi perché, dopo essere stato nominato ristorante dell’anno  dalla Guida Venezie a Tavola 2016, ha poi portato a casa il premio Menzione Speciale Che Passione 2016 per aver convinto la giuria di esperti  della guida Ristoranti Che Passione dell’edizione 2016, che recensisce ben 150 ristoranti in tutto il Veneto.   Il DeGusto propone una cucina innovativa, aperta a sperimentazioni e a contaminazioni tra cucina tradizionale, ispirazioni orientali e  nouvelle cousine: frutto dei sei anni trascorsi a fianco dello chef francese Jean Claude Fugvier nei ristoranti della catena Park Hyatt in vari angoli del pianeta. Secondo Matteo il lusso in cucina è quello di poter scegliere tra una cucina sofisticata ed alcuni piatti semplici e tradizionali. Proprio per questo il DeGusto propone un menù ricco, dove si possono trovare numerosi piatti sia di tradizione sia innovativi  come l’uovo DeGusto. DSC09028Le proposte del ristorante comprendono anche una sorta di percorsi conoscitivi proposti dallo chef per sperimentare come per esempio lo speciale Uovo Degusto, composto da un uovo croccante e barzotto, spinacio, tartufo e parmigiano di vacca rossa, ma anche le caramelle di zucca, foie gras e melograna,oppure un maialino croccante, con l’escapece di zucchina e patata. Tra le proposte di pesce si segnalano un piatto composto da scampo, soffice di carciofo, garganega, acciuga del cantabrico e pepe di Sarawak. E’ anche suggestivo tra i primi il pane cafone costituito da uno gnocco di pane, con soffice di broccolo, vongole cornute e calamaretto spillo. Tra le scelte per il dessert ci sono una proposta di cioccolato bianco cioccolato al latte 39% cioccolato fondente 70% con wafer croccante e gelato al fiordilatte, ma anche una meringa con cremoso esotico, gelato al cocco, acqua di basilico e mango confit o ancora una sbrisolona con chantilly al gruè di cacao, salsa al miele e whisky, gelato al caffè. Il locale moderno è piacevole nella sua essenzialità. Il servizio attento, puntuale e competente. L’esperienza  conoscitiva di Degusto richiede un’adeguata attenzione per godersi tutto lo spettacolo per il palato.

Davide Biasco