La vetrina annuale del cibo “buono, giusto, pulito” organizzata da Slow Food quest’anno avrà luogo dal prossimo 22 al 26 settembre sempre a Torino, ma sarà distribuito in tutta la città a differenza degli altri anni in cui era concentrato presso la sede del Lingotto. Terra Madre Salone del Gusto si svolge nel cuore di Torino, coinvolgendo i luoghi più belli della città: il Parco del Valentino, Piazza Castello, Palazzo Reale, Piazza San Carlo, Piazza Vittorio Veneto, i Murazzi del Po, il Teatro Carignano, la Mole Antonelliana, i numerosi musei cittadini, fino alle Residenze Reali nei dintorni della città. Quest’anno l’accesso alla manifestazione è libero e gratuito, senza alcun biglietto d’ingresso. Il tema dell’edizione 2016 ha il titolo “voler bene alla terra” e come sempre sarà un’esplosione di eventi internazionali dedicato alla cultura del cibo. Chi potrà visitarlo troverà un  grande mercato con espositori e presidi Slow Food dai cinque continenti, tanti eventi per scoprire la ricchezza enogastronomica del mondo, la cucina dell’alleanza, una prestigiosa enoteca oltre ad un ricco programma di conferenze per ampliare i punti di vista sul mondo dell’alimentazione, spazi di incontro e molto altro, per scegliere consapevolmente il futuro del cibo, il nostro futuro. Ci saranno alcune aree tematiche con programmi dedicati ai popoli indigeni, alle preziosissime quanto minacciate api, a Slow Fish, ma ci sarà anche da visitare una “via del gelato”. I temi, le presenze e gli eventi sono tantissimi e molte volte estremamente interessanti o curiosi. Campioniamo alcuni titoli per rendere l’idea. Si parte dal vermut considerato l’aperitivo dei re cha ha fatto l’Italia, alla libera gastronomia contro le agromafie, alla storia del panforte, al fatto che il cibo quotidiano può essere alternativamente medicina o veleno. Si continua con la curiosità della banca del prosciutto, del gazpacho di Valenza, le strategie per mangiare meglio ed ammalarsi meno, con il gin, con l’aceto che si può bere, l’agroecologia e la mixlogy, il progetto seed, i misteri dell’umami ed anche gli utilizzi in cucina dell’agave. C’è quindi tantissimo per tutti gli interesse ed anche molto di più. Tutti i dettagli su www.salonedelgusto.com

Davide Biasco