DSC_0013

Il vigneto

La cantina

La cantina

E’ stata inaugurata lo scorso sabato, sulle colline di Breganze in provincia di Vicenza, la nuovissima cantina “LE VIGNE DI ROBERTO: UN NUOVO MODO DI VIVERE IL VINO” Si tratta di una strutturaUna struttura pensata per accogliere i visitatori e vivere il vino. Qui convivialità diventa motore di aggregazione e interesse per il vino. Accogliente come il padrone di casa, Roberto Benazzoli, imprenditore in campo informatico che nel 2006 ha deciso di cambiare vita acquistando una tenuta sulle colline di Breganze, sulla linea di confine con il comune di Fara Vicentino. Qui ha messo a dimora tre ettari e mezzo di vigneto con uve Chardonnay, Pinot Nero, Vespaiola e Cabernet Franc (un altro ettaro è in affitto poco lontano).

Le pupitres

Le pupitres

Roberto

Roberto

Tra queste vigne sorge ora la nuova cantina. 500 metri quadrati su due livelli, costruita secondo i criteri della sostenibilità ambientale: in classe A+, è dotata di un impianto fotovoltaico da 11,5 KW con pannelli integrati nella copertura in cotto (i coppi fotovoltaici) a bassissimo impatto estetico. L’area è dotata di otto drenaggi per il recupero delle acque piovane poste in un serbatoio di 60.000 litri utilizzato per l’irrigazione delle parti verdi.

La festa

La festa

Se vinificazione e imbottigliamento rimangono nell’altra cantina poco lontana dove sono stati realizzati dal 2011 ad oggi, la nuova struttura viene tutta dedicata all’accoglienza. Ampi spazi pensati per organizzare degustazioni, eventi e serate a tema. “Il mio rapporto con il vino – spiega Roberto Benazzoli – è lo stesso di tanti appassionati che si accostano a questo prodotto per passare una serata in compagnia. Mettiamo al bando il linguaggio troppo forbito e torniamo all’essenziale: per questo abbiamo tolto qualsiasi barriera tra la vigna e la sala degustazioni, tra il luogo in cui cresce l’uva e quello in cui si consuma il vino. Tutto il resto sono cose tecniche, che possono stare da un’altra parte”.

Le Vigne di Roberto produce attualmente quattro vini:

lo spumante Prime Bollicine, da uve Chardonnay, Pinot Nero e Vespaiola;

Il Mio Franc, cabernet Franc;

Clivone, taglio bordolese e

Ed immancabile, vista la collocazione geografica, il Torcolato Breganze DOC.

Ancora sui lieviti invece un Metodo Classico Rosé la cui sboccatura è prevista per il prossimo anno e che promette di diventare il fiore all’occhiello di tutta la produzione.

Orari di apertura al pubblico della cantina: mercoledì e venerdì dalle 16 alle 22; giovedì dalle 16 alle 19; sabato dalle 9 alle 12. Per informazioni: info@levignediroberto.it

Davide Biasco