olivetoNon è molto distante da noi l’esperienza che,  guidati da una vera passione, ha condotto un gruppo di coltivatori alla produzione di un olio extra vergine di oliva di alta qualità che si sta sempre più affinando. La scorsa settimana è stata l’occasione di celebrare imbottigliamento dell’ultima annata del nuovo olio “DOP Veneto Euganei e Berici del consorzio degli Olivicoltori Berici Associati. WP_20160407_008La DOP dell’olio dei “Veneto Euganeo–Berico”, che prende il nome di Delfo, è il fiore all’occhiello della produzione locale. Il tutto nasce una quindicina di anni fa dalla passione del presidente della Proloco di Nanto, Luciano Penzo, che decide di avviare la piantumazione di una serie di cultivar di olio al fine di individuare le più idonee per il territorio collinare berico. L’iniziativa nel tempo vede il coinvolgimento di sempre più produttori di olive locali finchè, progressivamente, la qualità dell’olio diventa molto alta. Ad un certo punto diventa tale da meritarsi la Denominazione di origine protetta, ma non finisce qui. La passione si fa quasi ossessione per la qualità per cui si decide di non andare mai al di sotto di alcuni parametri qualitativi per cui l’olio Delfo diventa un blend attentamente prodotto di anno in anno slla base di quanto i vari conferitori riescono a produrre a livello qualitativo. Il consorzio, con le sue circa duemila bottiglie prodotte all’anno, non ha ancora la forza di avere un suo frantoio per cui il nettare verde è prodotto nella spremitura dei frutti presso alcuni frantoi in area euganea e berica. La qualità del prodotto attuale è dichiarata anche dall’ultima guida Slow Food per gli olii extravergini che lo seleziona tra i primi tre a livello regionale e come tale merita di essere conosciuta da tutti appassionati. Il consorzio effettua la vendita direttamente nella sede di Nanto, ma anche i singoli produttori commercializzano ed illustrano quanto prodotto. Una gita sui Colli Berici a questo punto è particolarmente opportuna ( www.colliberici.it) , ma a condizione di aver visitato il sito www.olibea.it ed essersi preparati anche ad andare a vistare qualche singolo produttore. E magari anche ad andare a conoscere la splendida location dove si è tenuta la presentazione presso l’agriturismo Le Vescovane sui monti di Longare ( www.levescovane.com ): una cucina ricercata e di territorio tutta da conoscere.

Davide Biasco