DSC09004Il Polesine si aggiudica un’altra importante collocazione nella edizione 2016 della guida Veneta “Ristoranti che passione” curata dal giovane Vicentino Riccardo Penzo. Adiamo con ordine. La prima notizia è che è stata presentata la scorsa settimana nell’ambito della manifestazione “CosmoFood” di Vicenza la nuova edizione della guida ai ristoranti. La seconda notizia è che nell’ambito dei nuovi 36 ristoranti,  il Polesine si è arricchito di una nuova presenza perché l’osteria “Arcadia”, new entry, va ad affiancarsi ai già presenti “osteria del Gallo” di Badia Polesine, “Villa Gardenia” di Fratta Polesine, “Al Ponte” di Lusia, “Zafferano” di Porto Viro, “al Monte” di Rosolina ed “Alla Busa” di San Martino di Venezze. Secondo il selezionatore vicentino questa è l’offerta ristorativa che meglio rappresenta, a suo avviso in questo momento, la terra tra Adige e Po.  Tutto ciò premesso, è però utile capire la formula che caratterizza questa guida assolutamente originale ed unica. La settima edizione di “Ristoranti che passione”, infatti,  conferma la sua formula originale quanto interessante. Chi acquista la guida diventa socio di un circuito, membro di una community che gli permette di andare una sola volta a conoscere tutti i ristoranti in guida con l’agevolazione che nel giorno indicato, presentandosi come socio, si vedrà riconoscere uno sconto che, a seconda del locale o del giorno della settimana, potrà variare da un 20 fino ad un 50 per cento del prezzo totale del conto. DSC08990Ogni ristorante ha naturalmente una scheda descrittiva che permette di individuare immediatamente la tipologia di locale, l’offerta della cucina, la fascia di prezzo e tante altre notizie particolarmente utili unitamente ad un giudizio , necessariamente positivo, del redattore. E’ uno strumento particolarmente adatto a chi vuole andare a conoscere ristoranti nuovi, 150 in tutto il Veneto, senza dover avere il timore di trovarsi un conto che, magari, potrebbe a volte attenuare il piacere della buona cucina. Offre anche la possibilità di scoprire locali stellati che hanno accettato di accogliere nuovi degustatori con una formula promozionale. Il tutto si completa con una competizione che dura tutto l’anno nel corso della quale i soci sono inviati ad esprimere un giudizio sui locali per andare a premiare, a fine anno, una nutrita serie di categorie di attori della ristorazione. Altra novità di quest’anno è che è disponibile una guida inversione “pocket”, quasi usa e getta, magari pensata per fare un regalo: ad un prezzo molto contenuto è possibile avere accesso una volta in uno dei locali selezionati in guida.  Come prevedibile esiste anche una app smarthphone mentre tutti i dettagli sono su www.ristorantichepassione.eu.

Davide Biasco