C’è Slow Food, ma ci può essere anche “slow bike”. Questo è quello che è scaturito da un avvicinamento tra la condotta locale dell’associazione del buono-giusto-pulito con l’attiva delegazione locale della Fiab, la federazione che mette insieme gli appassionati della bicicletta, cioè tutti quelli che hanno messo da parte o non hanno mai avuto velleità agonistiche e prediligono il godimento delle due ruote muscolari associato ad una moderata attività fisica quale può essere quella delle passeggiate in bicicletta. La volontà di fare qualcosa di utile e piacevole, mettendo insieme la creatività e la voglia di fare dei delegati delle due associazioni, ha partorito una gita della durata di una giornata che è stata programmata per la prossima domenica 9 ottobre. Il titolo della manifestazione è “Pedalata lenta, cordiale e…..gustosa, insieme con Slow Food “. E’ stato così individuato un itinerario ad anello della lunghezza di circa 45 km che è previsto da una parte offra un assaggio del paesaggio delle stradine e delle campagne di pianura con i colori di inizio autunno e dall’altra la possibilità di conoscere un po’ da vicino gli attori che in quelle campagne svolgono la loro attività. Durante il percorso, quindi, saranno visitate due aziende che per alcuni potranno  essere un’importante scoperta. La prima tappa sarà rappresentata dall’azienda “Francesco Da Schio”, dalla parti di Cambio di Villadose,  presso la quale la visita  si completerà con la degustazione del miele che qui viene prodotto. Poi il percorso continuerà verso sud, attraverserà il Canal Bianco fino ad arrivare a Gavello presso l’azienda dell’attivissima Giovanna Zecchin conosciuta con il nome di Azienda Galassa. Qui la conoscenza di questa importante realtà di coltivazione di frutta permetterà anche di completare l’esperienza con uno spuntino di prodotti a base di frutta confezionati dalla stessa Giovanna: estratti di frutta e verdura, affettati e pane biscotto, verdure, mele, ma anche un dolce fatto con le stesse mele. Per chi vorrà, naturalmente, ci sarà anche la possibilità di acquistare direttamente sul luogo tutto quanto di buono queste aziende producono e che la degustazione permetterà di scoprire. Per il tour naturalmente non è necessaria alcuna preparazione atletica perché la distribuzione del 45 chilometri nell’arco dell’intera giornata faranno in modo che sarà una vera e propria passeggiata. La partecipazione è aperta a chiunque sia munito di una bicicletta versando una contenuta quota di partecipazione a seguito dell’iscrizione presso il sito www.rovigoinbici.it  o www.slowfoodrovigo.it o telefonando ai numeri 3385684774 oppure Sandro 3395984227).

Davide Biasco